Arriva la prima vittoria esterna della Virtus Bava Pozzuoli in casa della diretta concorrente per la salvezza Alfa Basket Catania. Una partita mai messa in discussione con i flegrei sempre avanti nel risultato. La squadra di coach Mauro Serpico chiude con quattro uomini in doppia cifra e con un ottima percentuale dal perimetro, il 56%. In evidenza Carrichiello, Errico e Bini ma soprattutto la guardia Gennaro Tessitore con 22 punti miglior realizzatore del match. A rimbalzo, poi, hanno giganteggiato i gialloblù con il capitano Errico e Bini, bene anche Mehmedoviq. Il primo canestro dell'incontro è proprio di Bini dal pitturato.

Napoli la spunta all'overtime: la GeVi batte Palermo 67-60


La Generazione Vincente Napoli Basket torna alla vittoria tra le mura amiche del Palasport di Casalnuovo. Gli azzurri battono 67-60 il Green Basket Palermo dopo un overtime.

Approccio poco positivo degli uomini di coach Gianluca Lulli che all'intervallo sono sotto di 17 lunghezze (26-43). La GeVi, orfana di Malagoli colpito da una borsite e di Chiera, out a fine primo quarto per un colpo ad un occhio, racimola qualche punto al rientro dagli spogliatoi, ma Palermo riesce a tenerla a distanza.

La Virtus Pozzuoli fa bene il compito nei primi due quarti facendo paura alla più quotata Matera. Poi, solito black out nel terzo periodo con i lucani che hanno preso il largo e hanno saputo, poi, gestire il vantaggio nel finale. Per i flegrei non è bastata la prova superlativa di capitan Errico: miglior realizzatore della partita con 14 punti, miglior rimbalzista della gara e migliore anche nella valutazione finale. I flegrei hanno pagato le pessime percentuali dal tiro con il 40% dal pitturato e il 15% dal perimetro. Parte forte la compagine dell'Olimpia Matera che piazza un break di 12-0 in poco più di tre minuti di gioco.

GeVi Napoli, torna il derby con Caserta. Lulli: "Vogliamo gioire insieme alla nostra gente"

Ritorna il prestigioso derby tra Napoli Basket e Juve Caserta. Dopo anni di assenza, le due squadre daranno vita all'attesissimo match valevole per la decima giornata di Serie B Old Wild West. La GeVi di Coach Lulli ospiterà la Decò di Massimo Oldoini. Caserta, che occupa la prima posizione nel girone D in coabitazione con la HSC Roma, è reduce da otto vittorie nelle prime nove partite di campionato.

Il ko subito sabato scorso è già un lontano ricordo. In settimana la squadra dopo aver esaminato con il tecnico gli errori commessi contro il Green Basket Palermo ha lavorato in vista della sfida di questa domenica (ore 18) contro l'Olimpia Matera. Sono dieci i punti che separano le due squadre in classifica ma Pozzuoli punta decisa ad eliminare il gap per centrare il primo successo esterno della stagione che darebbe una grossa iniezione di fiducia. "La squadra deve stare tranquilla, lavorare e cercare di raggiungere al più presto la salvezza - ha dichiarato Fulvio Palumbo, direttore dell'area tecnica -. La sconfitta di sabato scorso deve essere da esempio per il futuro. A volte nello sport è proprio dai ko che più fanno male che si ricostruisce qualcosa di importante.

Allo Zauli, la Treofan Givova Battipaglia viene superata dall’Alfa Basket Catania che si impone per 66-79. Nonostante la sconfitta, però, è apprezzabile la prova dei ragazzi di coach Daniele Serrelli che, pur tra mille difficoltà, offrono una prova di carattere e di gran dignità.   

La cronaca del match.

Come detto, nonostante le grandi difficoltà, è una Battipaglia che ha voglia di lottare. Lo dimostra l’inizio gagliardo dei padroni di casa che rispondono colpo su colpo agli ospiti in un primo quarto nel quale non si segna moltissimo, ma si gioca su ritmi sostenuti. Grazie ai canestri di Dispinzeri e Ronconi, infatti, Battipaglia resta incollati a Catania per i primi 6-7 minuti (9-8). A quel punto, però, il primo strappo del match a firma ospite: gli etnei, infatti, piazzano un parziale di 0-9 che li porta a condurre 9-17 prima che le triple di Ronconi per i padroni di casa e di Provenzani per gli ospiti cristallizzino la situazione dopo i primi 10 minuti di gioco: 12-20.

GeVi Napoli, il presidente Grassi: "Deluso di non poter giocare il derby al PalaBarbuto"



Il presidente della Generazione Vincente Napoli Basket, Federico Grassi, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Zero, a poche ore dal derby con la Decò Caserta. Le dichiarazioni del patron azzurro potranno essere ascoltate dalle 20 alle 21 nel corso di "Zero a zero, palla al centro" condotto da Michele Sibilla. Questo uno stralcio dell'intervista:

Ritorno al successo: la GeVi Napoli espugna Valmontone 73-81

Torna alla vittoria la Generazione Vincente Napoli Basket che nella trasferta di Valmontone batte la Virtus con il punteggio di 73-81, al termine di una gara condotta sin dalle prime battute. 

Buono l’avvio della squadra di Coach Lulli specie con Riccardo Malagoli, autore di 10 punti in meno di cinque minuti di gioco. Dopo un timeout, Valmontone accorcia ma due canestri di Chiera chiudono il primo quarto con Napoli avanti 12-18.

La Virtus Basket Pozzuoli comunica che dopo aver avuto un confronto con il tecnico Mauro Serpico ha deciso di rigettare le dimissioni rinnovandogli la fiducia. Le dichiarazioni rilasciate, dal tecnico, a caldo a fine partita erano dettate da un momento di scoramento e delusione per l'epilogo della gara contro la Green Basket Palermo disputatasi sabato sera al Pala Errico.

La Virtus Bava Pozzuoli butta all'aria una vittoria già in tasca con un quarto periodo scellerato. Al 30' i flegrei chiudono sul punteggio di 64-48. Gara praticamente in cassaforte almeno al 50% e da gestire nell'ultimo quarto. Invece, Palermo piazza un break di 23-6 chiuso negli ultimi 4 secondi con il canestro del sorpasso del 70-71. Coach Serpico chiama time out a 3 secondi dalla fine ma Tessitore non riesce a segnare il canestro del contro-sorpasso. Delusione, rabbia e sgomento sia sul parquet che sugli spalti del Pala Errico per una partita che con una vittoria avrebbe consentito ai puteolani di portarsi in una posizione più tranquilla di classifica. Un ko dove a nulla sono valse le discrete prestazioni di Tessitore e Bini, con i flegrei che hanno sofferto molto il play ospite Giancarli, la guardia argentina Svoboda e soprattutto il pivot Caronna, che ha chiuso in doppia doppia. Pozzuoli paga come al solito i black out mentali e di gioco e consegna come detto la vittoria alla Green Basket Palermo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. 
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie.
Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.