La GeVi Napoli sconfitta a testa alta da San Severo: al Pala Falcone e Borsellino è 87-84 dopo un overtime

La GeVi Napoli Basket esce a testa alta dall'ultima sfida di precampionato. La Cestistica San Severo porta a casa il test match di questa sera dopo un overtime, battendo gli azzurri, privi di Di Viccaro, rimasto a Napoli per un attacco influenzale, e con il forfait di Milani negli ultimi 15' di gioco. 87-84 il punteggio finale in favore dell'Allianz Pazienza, alla GeVi non sono bastati i 27 punti di Malagoli.

Partita di grande equilibrio nel primo quarto con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Un alley-oop tutto campo sull'asse Milani-Erkmaa consente alla squadra di Lulli di chiudere avanti 18-19 i primi 10'. Nel secondo quarto San Severo pigia il piede sull'acceleratore e piazza un break di 10-0 interrotto da capitan Guarino. Napoli risponde e lo fa alla grande con un parziale di 3-16 che chiude 31-35 il primo tempo. Nella ripresa la partita risulta più maschia, le due squadre viaggiano sempre punto a punto. Napoli si aggrappa al duo Malagoli-Guarino, mentre San Severo si affida alla coppia Stanic-Ruggiero. Il terzo quarto si chiude sul 52-49 in favore della squadra guidata da coach Salvemini, con gli azzurri che devono fare i conti con il forfait di Milani a scopo precauzionale per una botta rimediata all'anca. Avvio di ultimo quarto complicato per gli uomini di Lulli che scivolano fino al -7, ma due triple del solito Malagoli e un'altra di Dincic portano la GeVi a -1 (73-72). San Severo torna sul +3, ma è ancora Malagoli con una tripla a mandare tutti all'overtime sul 75 pari. Il tempo supplementare inizia con un break di 7-0 dei padroni di casa, Napoli trova la reazione con Erkmaa, Malagoli e Dincic, ma non basta. Alla fine la spunta San Severo 87-84.

Queste le dichiarazioni di coach Gianluca Lulli: "Abbiamo fatto una partita di grande spessore, soprattutto dal punto di vista mentale, non facendo mai un passo indietro. non mollando mai neanche di fronte ad evidenti disparità di natura fisica e tecnica contro una delle migliori tre/quattro squadre dell'intera Serie B. In attacco abbiamo centrato quasi sempre i nostri obiettivi, anche se a volte pasticciando non avendo avuto un buon equilibrio tra situazioni interne ed esterne. In difesa abbiamo concesso troppi rimbalzi offensivi e avuto difficoltà sui pick and roll, ma grazie al sacrificio dei ragazzi, oggi senza l'apporto di Di Viccaro e negli ultimi 15' anche di Milani, siamo riusciti comunque a tenere una squadra come San Severo a 75 punti nei 40'. Va in archivio il precampionato con normali alti e bassi. Da sabato si fa sul serio, conterà molto l'aspetto mentale e la volontà di iniziare il campionato con una vittoria"

Allianz Pazienza San Severo-GeVi Napoli Basket 87-84 (18-19; 31-35; 52-49; 75-75)

San Savero: Magnolia ne, Antonelli 9, Piccone 6, Stanic 17, Rezzano 10, Di Donato ne, Scarponi 9, Ruggiero 26, Sodero 10, Coppola ne, Petracca. Coach Salvemini

Napoli Basket: Guarino 13, Malfatti, Crescenzi ne, Malagoli 27, Erkmaa 10, Molinari 5, Dincic 15, Giovanardi 5 Malfettone ne, Gazineo, Puoti, Milani 9. Coach Lulli

29.09.2018 Ufficio Comunicazione Napoli Basket