Troppo Angri per la Fontanavecchia: Casapulla travolta al ‘PalaGalvani’

Ritorno in campo da incubo per la Fontanavecchia Casapulla. Dopo la sosta dello scorso week end, infatti, la compagine di coach Monteforte è stata battuta nettamente dalla gagliarda Pallacanestro Angri nel catino infernale del ‘Palasport’ di via Alighieri.

Viaggianti mai in partita. Devastante il neoacquisto doriano Zeneli, sul quale né Peppe Lillo né il giovane Natale sono riusciti a trovare le contromisure per limitarlo. Il pivot albanese, preso poche settimane fa dai lombardi della Pallacanestro Gardonese, si è rivelato l’arma i più dei biancorossi.

La Sicoma tra le mura amiche gioca una partita gagliarda, si scrolla di dosso un po’ di ruggine e conquista una vittoria importantissima in chiave classifica. La Robur si presentava a Ponte San Giovanni forte di due vittorie di fila e un roster rinforzato da due pedine importanti. La Sicoma invece aveva perso le ultime due con prestazioni sottotono e ci si aspettava una reazione nella qualità del gioco. La sfida si apre con un primo quarto equilibrato, ritmo alto e molte conclusioni da 3 non a bersaglio. Okon si fa valere sotto i tabelloni da una parte e anche Pozzetti per Osimo viene cercato e risponde con un paio di buone azioni in avvicinamento. Cardellini si mette in partica così come il capitano Casuscelli e alla prima sirena siamo sul 21-19. Il secondo periodo rimane sostanzialmente in parità; le due squadre aumentano il ritmo e lo spettacolo ne è favorito.

Fontanavecchia Casapulla travolta ad Agropoli

Pesante sconfitta quella maturata in serata dalla Fontanavecchia Casapulla, che nella tana della New Basket Agropoli non riesce a contrastare lo strapotere fisico, tecnico e mentale della compagine biancoazzurra, subendo un 118-53 che la dice tutta sulla differenza esistente tra le due squadre in campo.

Le assenze di Pavone, Luca Lillo e capitan  Olivetti consentono a coach Monteforte di dare spazio a diversi giovani: buona prova di Alessandro Natale e D’Addio, con Delli Paoli che si assume responsabilità da senior mettendo a referto 10 punti in poco più di 30′.

La Valdiceppo era chiamata a riscattarsi con una bella prestazione dopo il derby, e di certo affrontare la Sutor in trasferta era un compito arduo per chiunque. La Sutor che ultimamente sembrava davvero quadrata che poteva contare anche sul prezioso aiuto dello storico impianto casalingo per rendere il tutto ancora più complicato. Però la gara di ieri ha visto i perugini in partita per i primi 20 minuti e per una breve reazione ad inizio del terzo periodo per poi farsi superare sia fisicamente sia dal punto di vista del gioco dai marchigiani. Una gara che sin da subito è apparsa spigolosa, con bassissime percentuali da ambo le parti con tanti fischi e tanti contatti duri. In questo clima la Sicoma parte bene con Meschini che con un paio di penetrazioni e una bomba mette in partita i suoi.

Casapulla ko a Bellizzi

Pronostico ampiamente rispettato. Nel tardo pomeriggio la Fontanavecchia Casapulla cede nettamente alla corazzata Bellizzi, che fa valere il fattore campo e continua la marcia inesorabile verso il vertice della classifica, agganciando la New Basket Agropoli al secondo posto.

Il team dell’Appia, priva del centro titolare Avella, riesce a reggere solo un quarto nel catino infernale del Centro Sportivo ‘Berlinguer’, potendo poco contro lo strapotere fisico e tecnico dei salernitani.

Inizio spettacolare dell’incontro, con Stonkus che realizza immediatamente una tripla, poi l’olandese Malalu la mette in tap-in. Nacca risponde agli stranieri avversari, e con sei punti consecutivi porta in suoi sul -1. Peppe Lillo accetta il confronto fisico con Malalu, ma Kupchak ne mette quattro di fila. Bomba di Trapani, Pavone fa 2/2 dalla lunetta. Botta e risposta Stonkus-Nacca che chiude la frazione sul 18-14.

Casapulla, l’entusiasmo di Pavone:

“La vittoria nel derby grande soddisfazione, con Bellizzi serve un’impresa”

Domenica scorsa si è scritto un altro bellissimo capitolo della meravigliosa favola del Basket Casapulla. La Fontanavecchia, infatti, è riuscita a battere nuovamente il San Michele Maddaloni dopo aver espugnato il ‘PalAngioni Caliendo’ all’esordio in campionato, imponendosi su un team che può vantare cestisti del calibro di Orefice, Filippi e Ragnino, atleti in grado di ben figurare anche in Serie B.

In questa fredda Epifania arriva il primo sigillo del nuovo anno per la Sicoma Valdiceppo che supera Pesaro e consolida il primato in classifica. Dopo la sconfitta di Lanciano contro Perugia di sabato sera, l’occasione per allungare in vetta era troppo ghiotta per farsela sfuggire. Il prepartita per i ponteggiani però non è dei più promettenti in quanto sia capitan Casuscelli che il centro Ouedraogo sono costretti a chiamarsi fuori dal match; uno per una forte forma influenzale e l’altro per un problema fisico dell’ultimo minuto. Pesaro poi si presenta al Pala Cestellini con la voglia di invertire la strisce negativa di due partite e dai primi minuti si intuisce che non sarà una sfida facile. Il primo quarto è sostanzialmente equilibrato e condizionato dai tanti liberi che dopo un inizio in sordina riportano Pesaro sul 22-20 a fine periodo. Seconda frazione che si apre con Speziali, Peychnov e Meschini che vanno a segno dalla lunga distanza e la Sicoma prova a scappare. Pesaro si affida a Vichi e Cecchini e non perde troppo contatto. All’intervallo lungo siamo sul più 10 Valdiceppo a quota 46-36.

Passo falso della Fontanavecchia in casa del C.A.P. Nola

Nuova sconfitta per la Fontanavecchia Casapulla, che nella serata di ieri si è dovuta arrendere al fanalino di coda Nola, compagine che ad inizio stagione era accreditata come una delle possibili outsiders del campionato.

Ottimo approccio al match degli uomini di coach Ventriglia, che con Nacca e Pavone mettono in crisi la retroguardia napoletana. Anche Luca Lillo entra in partita, ma l’esperto Confessore e De Sena non lasciano scappare i gialloblu, chiudendo la frazione sul 21-32.

La Fontanavecchia Casapulla affonda a Cercola. Infortuni fortemente limitanti per i gialloblu

Pesante sconfitta per la Fontanavecchia Casapulla, che nella serata di ieri si è dovuta arrendere alla Pallacanestro Cercola, team che fa del ‘Palazzetto Piccolo’ di Caravita il proprio fortino.

Out Pavone, Longobardi e Delli Paoli per infortunio, con Nacca in panchina per onor di firma, e con Olivetti non al meglio della condizione fisica, coach Monteforte ha dovuto affidarsi a molti ragazzi delle giovanili per mettere su un roster in grado di prendere parte al match.

Di big match si era parlato e la sfida tra Valdiceppo e Fossombrone non ha tradito le attese. Una gara vera giocata fino all’ultimo respiro con tantissima intensità e agonismo che ha fatto divertire il nutrito pubblico del Pala Cestellini. A passare in trasferta è stata Fossomborne che nella seconda parte di match riesce a ribaltare lo svantaggio e a mettere la testa avanti potendo poi controllare la partita con un margine minimo fino alla sirena quando la conclusione disperata per il pareggio dei padroni di casa si spegne sul ferro fermando il punteggio sul 67-70. La partita inizia come si prevedeva: ritmo altissimo, più attacco che difesa e ribaltamenti veloci. De Angelis e Cecconi Massi trovano punti nel pitturato mentre Federici comincia a punire dalla lunga distanza, dall’altro lato sono Grosso e Peychinov a scuotere i perugini fissando il puntaggio sul 17-26.