Entra nel vivo il campionato under diciotto con il Centro Basket Torre Annunziata in piena lotta per conquistare uno dei quattro posti che daranno vita alla fase “oro”. Dopo la sconfitta senza attenuanti con la Fortitudo Sorrento Nello Saldamarco e compagni si sono prontamente riscattati andando a vincere in quel di San Giorgio, seconda in classifica, rimettendosi di fatto in carreggiata. Domani impegno proibitivo contro la capolista Santa Maria La Carità che guarda tutti dall’alto verso il basso con una sola sconfitta subita:

LA SACES MAPEI SORBINO FESTEGGIA LE 500 IN A DI MOLINO BATTENDO BATTIPAGLIA

La Saces Mapei Sorbino archivia il derby di Battipaglia con una vittoria per 56-67 godendosi la super-prestazione di una grande Chicca Macchi da 24 punti. Sul parquet della Pb63 la Dike riportava in panchina Gonzalez ma doveva rinunciare alle due Usa, Harrison (influenzata) e Courtney Williams (ancora indisponibile), in una gara che si presentava difficile ed incerta.

valevole per la quattordicesima giornata (terza di ritorno) del campionato di serie A1 femminile “Sorbino Cup” la Treofan Givova Battipaglia, al termine di una prova molto sottotono e piena di errori, viene sconfitta, in casa, dalla Dike Basket Napoli che si impone con il punteggio di 56-67 

La cronaca del match.

Ottima la partenza delle ospiti che, dopo due minuti e mezzo, sono avanti di 7 (2-9), con l’unico canestro di una contratta Battipaglia messo a segno da Mataloni. Tale inizio complicato costringe immediatamente coach Matassini a chiamare timeout. Ma la svolta non arriva, dal momento che Napoli, a metà del primo periodo, vola sul +11 (4-15). A conferma dell’inizio sottotono di Battipaglia un incredibile 0/3 di Trimboli dalla lunetta.

Lo scontro salvezza va alla Todis Salerno, Marigliano ko a Matierno

Granatine fino a +12, poi il finale punto a punto le premia. Giannattasio: “Vittoria del gruppo”

 

Vittoria di cuore, cercata e trovata dalla Todis Salerno nello scontro diretto interno contro la New Cap Marigliano, nonostante i patemi finali. Le granatine si rifanno sotto, restano ultime ma adesso a -2 dal penultimo posto occupato a 6 punti proprio dalle mariglianesi, battute al PalaSilvestri col punteggio di 47-44 al termine di una gara condotta brillantemente per almeno mezzora, poi resa più difficile dalla comprensibile stanchezza finale. Nell’ultimo quarto, infatti, Marigliano si è rifatta sotto arrivando finanche a mettere il muso avanti, con Salerno caparbia e brava a non mollare. Eppure, la squadra diacoach Giannattasio era partita forte con il 22-12 del primo quarto. Sugli scudi Giulivo, Dionea Di Donato, Ledda e Manolova, con le ultime tre a trovare importanti realizzazioni da tre.

IL GRANDE CUORE NEROARANCIO BATTE FORTISSIMO,

AL PALAFUSCO LE GIVOVA LADIES BATTONO LE PANTERE JUVECASERTA ACCADEMY

 

Successo tutto cuore, grinta e carattere delle Givova Ladies che nello scenario casalingo del PalaFusco di Angri battono le Pantere JuveCaserta Accademy con il punteggio finale di 49-37 e si rilanciano in classifica agguantando Capri ed Ariano Irpino, sconfitte rispettivamente a Castellammare di Stabia e Battipaglia, e si portano a soli due punti dalle casertane.

Gli starting five del match vedono le ragazze NeroArancio partire con Pastena, Iozzino, Stoyanova, Gatti e Sapienza, mentre il quintetto iniziale delle casertane annovera sul parquet Esposito, Margio, Romano, Popolo e De Rosa.

Impresa Napoli Basket. La GeVi sbanca Salerno 81-93


Straordinario successo della GeVi Napoli Basket che si aggiudica il derby della 17a giornata battendo la Virtus Arechi Salerno 81-93 al PalaSilvestri. Per gli azzurri è la terza vittoria consecutiva in campionato. 

Buono avvio di Napoli con Bagnoli e Dincic a guidare gli azzurri. Dall’altra parte un ispirato Maggio e i canestri di Duranti firmano un break di 11-2. Nel secondo quarto gli azzurri si ritrovano grazie ai canestri di Chiera, Dincic e Guarino e vanno all'intervallo in vantaggio 37-40. Nel terzo periodo si lotta punto a punto e nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo.

valevole per la diciassettesima giornata (seconda di ritorno) del campionato di serie B maschile “Old Wild West” la Treofan Givova Battipaglia viene superata, a Palermo, dai padroni di casa del Green Basket Palermo, restando ferma a 0 punti nonché all’ultimo posto in classifica. Risultato finale: 89-54.

Anche a Palermo, Battipaglia conferma di stare vivendo una stagione piuttosto travagliata rimediando l’ennesima sconfitta stagione. Nonostante ciò, i ragazzi di coach Vincenzo Gibboni, con grande dignità, continuano ad impegnarsi, dando tutto ciò che hanno. 

Una Virtus Pozzuoli bella a metà si arrende al Basket Scauri. Un match dove i flegrei sono stati sempre a rincorrere e anche sopra nel punteggio. Ma i puteolani sono mancati in difesa e soprattutto in fase realizzativa. Percentuali deludenti sia dal pitturato che dalla distanza a cui si aggiungono ben 9 tiri liberi sbagliati. I gialloblù commettono sempre gli stessi errori ma soprattutto hanno evidenziato lassi di gioco in cui c'è un vero e proprio momento di black out. Bene la prova del neo arrivo Thiam, il migliore dei suoi, con 18 punti (8/12 dall'area) e 9 rimbalzi arpionati. A ruota, poi, il solo e sempre infaticabile Bini. Il primo canestro della gara lo segnano gli ospiti con Longobardi con i flegrei che rispondono con una tripla di Dimarco.

Casapulla ko a Bellizzi

Pronostico ampiamente rispettato. Nel tardo pomeriggio la Fontanavecchia Casapulla cede nettamente alla corazzata Bellizzi, che fa valere il fattore campo e continua la marcia inesorabile verso il vertice della classifica, agganciando la New Basket Agropoli al secondo posto.

Il team dell’Appia, priva del centro titolare Avella, riesce a reggere solo un quarto nel catino infernale del Centro Sportivo ‘Berlinguer’, potendo poco contro lo strapotere fisico e tecnico dei salernitani.

Inizio spettacolare dell’incontro, con Stonkus che realizza immediatamente una tripla, poi l’olandese Malalu la mette in tap-in. Nacca risponde agli stranieri avversari, e con sei punti consecutivi porta in suoi sul -1. Peppe Lillo accetta il confronto fisico con Malalu, ma Kupchak ne mette quattro di fila. Bomba di Trapani, Pavone fa 2/2 dalla lunetta. Botta e risposta Stonkus-Nacca che chiude la frazione sul 18-14.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. 
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie.
Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.